Scienze Chimiche

Corso di Dottorato

SCIENZE CHIMICHE

Coordinatore: Prof. Roberto Paolesse

Il corso di Dottorato in Scienze Chimiche è aperto a candidati che abbiano un Diploma di Laurea Italiano (vecchio ordinamento, Specialistica, Magistrale), oppure che abbiano conseguito all’estero un titolo equivalente (generalmente un Master degree).
Il principale obiettivo formativo del corso di Dottorato in Scienze Chimiche è la preparazione di dottori di ricerca altamente qualificati nei vari settori avanzati delle scienze chimiche che comprendono anche gli ambiti di indagine prioritaria, Processi Chimici Innovativi, Microelettronica e sensoristica intelligente, Tecnologie innovative per la tutela dell’ambiente, Micro e nano tecnologie, Nuovi materiali strutturali e funzionali.
Durante i tre anni del corso, il dottorando è seguito da un supervisore, che lo seguirà nel percorso di formazione, in modo da stimolare e incrementare la sua capacità di affrontare una linea di ricerca in maniera indipendente, proponendo ipotesi e procedure per la soluzione dei problemi, sia da un punto di vista teorico che sperimentale.
In questa formazione una parte importante è rivolta alla capacità di leggere criticamente la letteratura scientifica e di sviluppare la capacità di scrivere un articolo scientifico. Per questo, l’abilità di sapere comunicare in lingua inglese, sia verbale che scritta, è un requisito irrinunciabile per i dottorandi.
Una lista non esauriente delle tematiche di ricerca possibili è la seguente (si possono consultare i collegamenti al sito del Dipartimento per maggiori informazioni):

Per le numerose collaborazioni internazionali, gli studenti sono fortemente incoraggiati a svolgere parte del progetto di ricerca presso gruppi di ricerca di Università sia italiane che straniere.
Allo scopo di approfondire le conoscenze teoriche necessarie per l’indagine scientifica, sia su argomenti generali che su settori specifici di ricerca, il corso prevede un’attività didattica per i dottorandi che consiste nella partecipazione a cicli di seminari e conferenze e nella frequenza di corsi intensivi, a carattere monografico.
Alla fine di ciascun anno accademico, il dottorando dovrà presentare una relazione, sia orale che scritta, al Collegio dei Docenti, per poter proseguire gli studi.
Il titolo di Dottora di Ricerca è conseguito al termine dei tre anni di corso, dopo aver completato le attività di ricerca ed aver presentato una tesi di Dottorato. Tale tesi dovrà essere approvata da due revisori esterni, per poi essere presentata oralmente di fronte ad una Commissione, per l’approvazione finale.