DIDATTICA

CORSI

Docente: Prof. G. Palleschi 

Titolo del Corso: Sensori e biosensori: fondamenti ed applicazioni

Trasduttori di segnale elettrochimico, amperometrico, potenziometrico, conduttimetrico. Trasduttori di segnale ottico. Fotodiodi, fibre ottiche, sensori ottici integrati. Trasduttori di segnale acustico, piezoelettrico. Trasduttori di segnale calorimetrico, termistori o termopile. Biosensori: definizione, preparazione, enzimi immobilizzati, anticorpi, antigeni e coniugati. Biosensori elettrochimici: potenziometrici, amperometrici e conduttimetrici. Immunobiosensori. Biosensori microbici e con cellule viventi. Biosensori ottici, immunosensori ottici. Biosensori ed immunosensori piezoelettrici. Biosensori di affinità. Biosensori calorimetrici, SPR, sistemi ‘on line, ‘in line’, ‘at line’. Celle a flusso , FIA analisi. Applicazioni dei biosensori nel settore clinico. Applicazioni di biosensori nel settore alimentare ed ambientale.


Docente: Prof.ssa M. L. Terranova

Titolo del Corso: Nuovi materiali a base-carbonio: tecniche di sintesi, caratterizzazioni strutturali e funzionali, applicazioni

Oltre il diamante e la grafite: nuove forme del carbonio. Materiali nanostrutturati: nanocompositi, nanotubi, nanografiti. Tecniche di sintesi: deposizione chimica da fase vapore, pirolisi, processi di fotoablazione. Modifiche strutturali indotte da: reazioni con idrogeno atomico, irradiazione laser. Metodi di caratterizzazione: caratterizzazioni morfologico-strutturali, caratterizzazioni funzionali (conduzione, proprietà ottiche, proprietà meccaniche).


Docente: Prof. M. Bietti

Titolo del Corso: Intermedi reattivi in Chimica Organica: caratterizzazione e tecniche per lo studio della loro rettività

Descrizione degli aspetti fondamentali della chimica di radicali e radicali ioni e della loro importanza in campo chimico e biologico. Descrizione delle tecniche per la loro formazione e caratterizzazione e per lo studio della loro reattività: laser flash fotolisi e tecniche fotochimiche, radiolisi pulsata, tecniche elettrochimiche, ESR, CINDP. Esempi della letteratura recente.


Docente: Prof.ssa B. Floris

Titolo del Corso: Sintesi organiche mediante metalli di transizione

Reazioni catalizzate da metalli di transizione che portano a composti organici ‘fine’: reazione di McMurry, reazioni catalizzate da vanadio, samario, manganese. Riduzioni ed ossidazioni. Reazioni per la sintesi organica indotte da radiazioni (ultrasuoni, microonde). Catalisi a pressione elevata.


Docente: Prof. G. Ercolani

Titolo del Corso: Metodi quantomeccanici (Ab initio e semiempirici) in Chimica Organica

Approssimazione di Born-Oppenheimer. Teoria SCF. Metodo di Hatree-Fock. Equazioni di Roothaan-Hall. Sistemi closed-shell e open-shell. Metodi di correlazione elettronica. Basis sets. Metodi semiempirici. Organizzazione della geometria. Analisi vibrazionale. Il programma Gaussian 98 (G98): input ed output. Esercitazioni pratiche con G98.


Docente: Dott.ssa M. L. Di Vona

Titolo del Corso: Studio delle reazioni mediante spettroscopia NMR multinucleare

Proprietà nucleari degli elementi e condizioni di risonanza. NMR e la Tavola Periodica. Effetti di interazioni dinamiche inter ed intramolecolari: effetti del mezzo, effetti isotopici, processi dinamici (flussionalità, equilibri di scambio e conformazionali). NMR di sostanze paramagnetiche. Applicazioni.


Docente: Prof. R. Paolesse

Titolo del Corso: Preparazione e applicazioni di materiali molecolari in sensori chimici

Introduzione alla chimica delle porfirine e macrocicli analoghi. Tecniche di deposizione in film sottile. Caratterizzazione spettroscopica dei film ottenuti. Applicazioni di porfirine come optometriali, polimeri conduttori, solidi microporosi. Sensori chimici. Applicazioni di porfirine come elemento sensibile di sensori chimici. Microbilance al quarzo. Trasduttori ottici. Sensori chemoresistivi. Elettrodi. Matrici di sensori. Naso e lingua elettronica.


Docente: Prof. P. Tagliatesta

Titolo del Corso: Sistemi ossidativi biomimetici

Enzimi che catalizzano le ossidazioni intracellulari. Citocromi. Citocromo P450. Meccanismo di reazione. Perossidasi. Gruppi eme. Omologhi sintetici di tali enzimi e loro utilizzo. Porfirine: sintesi ed attività catalitica. Catalizzatori porfirinici di prima, seconda e terza generazione. Ossidazioni in mezzo acquoso con metalloporfirine. Usi di laboratorio e possibili applicazioni farmacologiche.


Docente: Prof. D. O. Cicero

Titolo del Corso: Applicazioni di spettroscopia NMR omo- ed eteronucleare multidimensionale

I principi della spettroscopia NMR bidimensionale. Correlazioni J/d. Correlazioni di shift 1H-1H. Correlazioni di shift eteronucleari. Correlazioni attraverso lo spazio. La terza dimensione. Applicazioni recenti.


Docente: Prof. A. Palleschi

Titolo del Corso: Predizione di proprietà molecolari a partire da dati sperimentali noti

Metodi Force Field: analisi dei vari contributi energetici; ottenimento dei parametri; differenze tra diversi campi di forza. Tecniche di ottimizzazione. Vantaggi e limitazioni. Analisi conformazionale teorica. – Applicazioni ed esercitazioni.


Docente: Prof. Mariano Venanzi

Titolo del Corso: Metodologie Spettroscopiche Avanzate

Il contenuto del corso potrà variare di anno in anno a seconda degli interessi/esigenze didattiche. Particolare attenzione sarà comunque dedicata alle spettroscopie risolte in tempo, specialmente per quanto riguarda le determinazioni strutturali in soluzione.


Docente: Prof. Gaio Paradossi
Titolo del Corso: Polielettroliti. Un approccio termodinamico

Il corso verterà su alcuni definiti aspetti della chimica fisica dei polielettroliti. In particolare: – determinazione dell’energia libera di transizione conformazionale in polielettroliti modello – analisi termodinamica di sistemi polielettrolitici a più componenti – alcuni cenni di moderne teorie polielettrolitiche.


Docente: Prof.ssa Valeria Conte

Titolo del Corso: Uso di nuovi mezzi di reazione in processi chimici sostenibili

Recentemente i chimici sintetici sono fortemente impegnati nell’ottenimento di trasformazioni chimiche caratterizzate dal minor impatto ambientale possibile, ovvero “processi sostenibili”. Anche dal punto di vista dei processi industriali tale aspetto è particolarmente importante, soprattutto allo scopo di ottenere la minimizzazione dei reflui delle industrie farmaceutiche e della chimica fine. Chiaramente un punto essenziale per ottenere la riduzione dei residui nell’industria chimica è la sostituzione delle classiche reazioni stechiometriche con processi catalitici efficienti e selettivi. Tuttavia anche avendo a disposizione buoni processi catalitici, rimane aperto il problema dell’uso di grandi quantità di solventi volatili e tossici. A tale proposito molte ricerche si sono indirizzate verso l’so di catalisi omogenea in sistemi bifasici acquosi o bifasici fluorurati. Molta attenzione è anche attualmente dedicata all’uso come solvente “green” della CO2 supercritica. Più recente è invece l’idea di utilizzare quali solventi “puliti” i cosiddetti Liquidi Ionici. Argomento di questo ciclo di lezioni sarà quindi l’utilizzo di nuovi mezzi di reazione allo scopo di ottenere processi chimici sostenibili per l’ambiente.